Premessa

Nei paragrafi seguenti viene rappresentata la mia personale lettura del fenomeno della crescita economica e delle sue implicazioni sul tessuto imprenditoriale mondiale. Questa lettura, congiunta alla esaltazione dell’innovazione e dell’imprenditorialità come fonti della crescita, costituisce il presupposto di una nuova e personale iniziativa imprenditoriale online, www.businessplansacademy.com,. Attraverso tappe successive essa aspira a diventare uno strumento di sostegno alla crescita di nuove generazioni di imprenditori in Italia e in Europa.

 Bisogni, innovazione e sviluppo economico

Il linguaggio dell’economia assume l’uomo come un insieme di bisogni e le attività umane come quelle attività destinate al soddisfacimento dei bisogni. L’evoluzione umana è caratterizzata dall’aumento quantitativo e qualitativo dei bisogni e dall’apprendimento da parte dell’uomo di nuovi percorsi per la loro soddisfazione. Questo è il fenomeno della crescita e non riguarda soltanto le sfere fisica e fisiologica ma anche quelle emozionali e conoscitive. L’antropologia e la storia individuano e raccontano i piccoli e grandi salti che hanno determinato la crescita.

L’innovazione

La scienza economica, attraverso J.Schumpeter, ha individuato nell’innovazione la variabile indipendente dello sviluppo economico (innovazione che può assumere i connotati del nuovo processo produttivo, del nuovo prodotto, del nuovo mercato, della nuova materia prima e della nuova organizzazione delle risorse umane e tecnologiche) e nell’imprenditore il soggetto in grado di generarne e diffonderne gli effetti. Se l’innovazione è la variabile indipendente della crescita economica esistono delle variabili che ne determinano l’intensità e che sono riconducibili ai sistemi culturali e normativi. Sostanzialmente assume un rilievo fondamentale il governo politico del sistema sociale. Dal suo grado di apertura e dal sostegno culturale, giuridico ed economico all’innovazione dipende l’evoluzione (anche in termini di bisogni soddisfatti) del sistema economico.

Il ruolo dell’imprenditore

L’impresa è lo strumento economico e giuridico in cui prendono forma l’imprenditorialità e l’innovazione. Per la sua rilevanza economica e sociale è diventata oggetto di numerose discipline tecniche volte alla riduzione del rischio imprenditoriale e alla massimizzazione dell’efficienza e dell’efficacia produttiva e commerciale.

Tali discipline si identificano, principalmente ma non solo, con le funzioni specialistiche e manageriali che caratterizzano l’impresa moderna. Fra esse l’organizzazione, la produzione, il marketing, l’amministrazione, la finanza, la ricerca & sviluppo, il controllo di gestione e le relazioni esterne per citare quelle più generali.

La grande disponibilità di risorse finanziarie (si stima in 15 volte superiore al PIL mondiale la loro dimensione) rende “teoricamente libero” l’accesso ai capitali per la realizzazione delle innovazioni.

Anche sul versante del settore pubblico sono nati nuovi strumenti di finanziamento (project financing) di opere di utilità generale anche di carattere internazionale. Nel settore privatistico da decenni si sono affermati strumenti per la pianificazione degli investimenti e la valutazione del merito partecipativo e creditizio (business plan e information memorandum). D’altra parte, lo sviluppo della rete internet sta favorendo (talvolta senza filtri di merito adeguati) la nascita di nuovi soggetti imprenditoriali attraverso strumenti come le start up e l’equity crowdfunding.

 

Il contesto internazionale

Gli ultimi 30 anni hanno permesso a molti paesi di affrancarsi in gran parte dall’equilibrio di povertà e in alcuni casi di iniziare a diventare potenze economiche continentali o mondiali.

La crescita demografica, il carico energetico e le nuove tecnologie di comunicazione stanno determinando profondi cambiamenti e facendo nascere nuove esigenze nelle relazioni economiche e politiche nazionali e internazionali.

Su questo terreno e sull’ambiente si esprimeranno probabilmente le future grandi innovazioni ed in questi ambiti potremmo assistere ad una forte natalità imprenditoriale nei prossimi anni. Una natalità favorita anche dal grande sostegno sociale e politico all’innovazione dei paesi asiatici e sudamericani.

Ciò conferma come quello del favorire la nascita di nuove imprese, sia con idonee politiche governative di incentivazione sia con efficaci strutture di servizio, è uno dei temi fondamentali per favorire lo sviluppo economico e dell’occupazione sia nelle economie sviluppate che in quelle emergenti.

I servizi di Business Planning

Per favorire questo processo è necessario approntare un sistema di servizi che facilitino la nascita e lo sviluppo delle nuove imprese.

Tra questi si creano importanti opportunità per quelli legati al business planning e all’analisi competitiva. Sono questi ultimi degli ambiti professionali ancora particolarmente complessi e costosi, acquisibili perlopiù da studi professionali specializzati, e con enormi potenzialità di sviluppo nel web.

In un mondo in cui le dinamiche demografiche e finanziarie tendono nel lungo termine all’appiattimento verso il basso delle remunerazioni per il lavoro, la ricerca di soluzioni professionali come auto-impiego e start-up costituiscono un must per milioni di persone dotate di spirito liberale e elevati livelli di need for achievement , di tutti i continenti, ma con limitate risorse finanziarie per i progetti di sviluppo imprenditoriale.

Il processo imprenditoriale infatti, superata la fase della curiosità industriosa, si svolge per tappe successive (sviluppo della business idea, business plan, scelta impieghi, individuazione delle fonti di finanziamento, avviamento dell’impresa, consolidamento).

Ciascuna di esse presenta specifici bisogni la cui soddisfazione è essenziale per il successo della nuova impresa. Inserirsi con dei servizi professionali online in questi ambiti di pianificazione e operatività imprendBusiness plan academyitoriale significa cogliere una grande opportunità per chi è professionalmente vocato all’assistenza e alla formazione imprenditoriale.

Business Plans Academy

Business Plans Academy ( www.businessplansacademy.com/ ) nasce per consentire negli anni e a molte decine di giovani e meno giovani di cimentarsi nelle attività di sviluppo di progetti imprenditoriali con la possibilità di servizi misurati sulle proprie esigenze, come la piattaforma online Bplan, con costi di acquisizione del tutto sostenibili.

Il servizio che il nuovo website fornisce è il risultato di approfonditi studi accademici nei corsi di laurea e MBA, di una consolidata esperienza professionale e dell’utilizzazione dei nuovi strumenti che la tecnologia mette a disposizione degli imprenditori con le innovazioni e per le innovazioni.

Il sito internet è già presente sul Web per consentirne lo sviluppo anche attraverso i motori di ricerca mentre l’operatività è in continuum con quella dei proprietari della nuova iniziativa imprenditoriale.

L’obiettivo strategico è quello di raggiungere nel primo biennio di attività online un ruolo di leadership sul mercato italiano e una presenza crescente e autorevole sul mercato europeo.

 Marco Cogoni